header_neve.jpg
Sei qui: Home Uffici Comunali Anagrafe

Ufficio Anagrafe

Panoramica del Palazzo Fedrigotti - Sede Comunale Via A. Ravagni, 8 - 38060 Isera (TN)
0464 487095
0464 432520
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
PEC Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
 

Personale Anagrafe

RuoloNominativoTelefonoEmail
Responsabile Servizi Demografici - Asilo Nido Maria Albertini 0464 487095 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Ufficio Affari Generali Chiara Gazzini 0464 487095 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Ultimo aggiornamento ( Giovedì 17 Marzo 2016 10:47 )
 

Il 9 maggio 2012 è entrata in vigore la nuova disciplina che introduce il "cambio di residenza in tempo reale". Ora il cambio di residenza viene effettuato entro due giorni dalla comunicazione da parte dell'utente e avrà decorrenza dalla data di presentazione della dichiarazione. Gli uffici comunali provvederanno ad accertare la sussistenza dei requisiti previsti entro i 45 giorni successivi dalla data della dichiarazione. Qualora entro lo stesso termine non ci sia comunicazione negativa, l'iscrizione si intende confermata.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 31 Maggio 2012 09:38 )
 

Il Ministero degli affari esteri ha comunicato che a partire dal 26 giugno 2012, i minori che viaggiano devono avere ciascuno il proprio documento di viaggio individuale e non possono pertanto essere iscritti sul passaporto dei genitori.
Tale data, infatti, costituisce il termine ultimo per l'applicazione della disposizione di cui al regolamento CEE n.2252/2004 il quale prevede che i passaporti ed i documenti di viaggio siano rilasciati come documenti individuali.

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 02 Maggio 2012 08:11 )
 

Iniziativa a tutela delle vittime vulnerabili

Le recenti disposizioni normative di cui alla Legge 23 aprile 2009 n. 38, in tema, fra l'altro, di contrasto alla violenza sessuale e di tutela da atti persecutori (c.d. stalking) indicano (art. 7) il termine di sei mesi per la presentazione della querela di parte. La stessa Legge prevede altresì (art. 8) che fino a quando non è presentata la suddetta querela, la persona offesa può esporre i fatti all'Autorità di Pubblica Sicurezza, avanzando richiesta di ammonimento, nei confronti dell'autore dell'azione persecutoria, che se ne ricorrono i presupposti consentirà l'adozione di un provvedimento volto a far tenere una condotta conforme alla legge.

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 02 Maggio 2012 08:16 )
 

Piano Commerciale Comunale (anno 2007)

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 19 Agosto 2011 18:42 )
 
Altri articoli...