header_neve.jpg
Sei qui: Home
Stampa  E-mail 
Venerdì 29 Maggio 2015 14:49

Questo articolo è stato letto: 1655 volte

Zanzara tigre – Aedes albopictusSi comunica che il sindaco ha emesso l'ordinanza temporanea n.23/2015 con oggetto "Provvedimenti per la prevenzione e il controllo dell'infestazione della "Aedes albopictus" (zanzara tigre)" e con esecutività nel periodo compreso tra il 27 maggio 2015 e il 31 ottobre 2015.

 

 Validità: 27.05.2015 – 31.10.2015

Zanzara tigre: monitoraggio 2015

Zanzara tigre – Aedes albopictusL'intervento si vale della sinergia tra la Fondazione Museo Civico di Rovereto, i Comuni aderenti (insieme a Rovereto, Ala, Avio, Besenello, Isera, Mori e Villalagarina) e la Provincia autonoma di Trento: attori di un progetto di sistema che ha garantito, negli anni, il migliore presidio del problema, suggerendo di perseverare nella promozione della strategia consolidata.

Anche per quest'anno, fino alla fine di ottobre, una volta in settimana i collaboratori della Fondazione MCR - per lo più giovani individuati nell'ambito di ogni comune - monitoreranno le ovitrappole posizionate sul territorio, estraendone il materiale necessario per le analisi e la raccolta dei dati.Monitoraggio zanzara tigre Al di là del monitoraggio il progetto prevede anche la promozione di azioni di contenimento e trattamento volte ad arginare il fenomeno, oltre a numerosi momenti di sensibilizzazione della popolazione. Dallo scorso anno inoltre, l'evoluzione del fenomeno è mappata e diffusa sulle pagine di un sito web integralmente dedicato alla zanzara tigre e al progetto di monitoraggio.

La relazione con il privato rimane un fattore di primaria importanza: gli sforzi dell'ente pubblico non sono sufficienti a ridurre l'infestazione sotto i livelli di sopportabilità. Si raccomanda dunque l'intervento – quanto più organico e sistematico - di singoli cittadini e comunità nelle aree di propria competenza. Come negli anni precedenti, il Comune ha acquistato direttamente, a condizioni economicamente vantaggiose, le pastiglie specifiche per il trattamento dei tombini e delle caditoie, che verranno distribuite gratuitamente ai residenti presso l'URP e presso la biglietteria della Fondazione Museo Civico, per permettere di intervenire efficacemente anche nelle proprietà private. Nelle aree più problematiche, dove si evidenzieranno infestazioni significative a seguito del monitoraggio, si interverrà con trattamenti aerei specifici rivolti ai soggetti adulti di Aedes.

 

Allegati


Ultimo aggiornamento :
Mercoledì 03 Giugno 2015 08:28